martedì 28 settembre 2010

Ultimo scorcio d’estate – Gelato al Cantalupo


Tornare dalle vacanze è sempre un po’ come ricominciare, con le valigie da sistemare, la casa che chiede di essere rianimata con i profumi della cucina, le piante da innaffiare, i bagliori delle candele a creare il tepore del nido domestico dove è facile dimenticare il mondo fuori anche quando questo bussa prepotente alla tua porta. Tornare è anche ripartire; ai blocchi di partenza liste di cose da fare, numeri da chiamare, ceste di panni da stirare e serate esauste trascorse sul divano o su quel letto, il tuo, l’unico che riesca a darti la vera sensazione di comodo: non si dorme mai bene tanto quanto a casa propria, così come mai si riesce a cucinare dando il meglio di se tra fornelli sconosciuti con utensili altrui che si fa fatica a maneggiare con maestria. Ho cucinato poco nell’arco di questo ultimo mese e mi manca il calore del forno acceso, la fragranza della torta di mele a riposare sul piano di lavoro… la torta che più di tutto profuma di famiglia e d’affetto, devo senz’altro recuperare e così saluto l’estate, anche se in questa nostra terra si fatica ancora a fare il cambio stagione per quel sole che continua a far capolino ogni mattina, accolgo l’autunno, riaccendo i fornelli e medito sulle prossime creazioni culinarie davanti ad un ultima coppa di gelato al cantalupo che mi rinfresca il palato rammentandomi la serenità di pomeriggi assolati appena vissuti.

Ingredienti:
400 gr. di Melone, pesare solo la polpa del cantalupo
300 gr. di Latte
100 gr. di Zucchero
Il succo di 1 Limone
200 ml di Panna da montare

Procedimento:
Tagliare il cantalupo a metà, eliminate i semi e privarlo della buccia. Tagliare la polpa di melone a pezzettini, disporla in una ciotola e aggiungere il succo di limone e lo zucchero, coprire la ciotola e lasciare riposare per 30 minuti. Montare la panna a neve ben ferma, la metà di questa dovrà essere usata per decorare il gelato mentre la metà la utilizzeremo per incorporarla nella preparazione.
Procedere come segue: frullare la polpa di melone, io ho eseguito questa operazione con un frullatore a immersione, aggiungendo poco per volta il latte fino ad ottenere una purea liscia e per ultimo incorporare la panna montata (tranne la parte che terremo da parte per il decori).
Per chi come nel mio caso non ha la gelatiera: trasferire il composto in freezer per circa 30 minuti poi riprendere a frullare il composto con il frullatore a immersione per rompere i primi cristalli di ghiaccio. Ripetere questa operazione dopo altri 30 minuti e poi ancora dopo 1 ora. Quindi lasciare riposare in congelatore almeno 1 ora ancora (per un totale di minimo 3 ore).
Servire il gelato decorando con riccioli di panna montata.