giovedì 15 settembre 2011

La pasta con le "pezze": i tenerumi


Su Scelte di Gusto esiste una sezione dedicata alle tipicità, così una pasta che abbiamo gustano i giorni scorsi in casa marzapane mi è subito saltata all’occhio come possibile piatto tipico da raccontare: a pasta cu i tinnirumi, una verdura che difficilmente cresce oltre i confini della Sicilia, ma che si lascia amare per dolcezza e leggerezza.


Questo ed altro ho raccontato il quel “pezzo” che odora così tanto della mia terra di Sicilia da farmi gioire d’orgoglio.
Ma vi ho già parlato dei tenerumi in almeno due occasioni, in zuppa o riso, perché è una delle verdure che più amo e che con il suo gusto dolce mi racconta il calore africano che vivo sulla pelle già con l’avvicinarsi di giugno… e non che adesso, in settembre, di caldo ve ne sia di meno.


Parlo raramente, anche nel "reale", di questa cosa meravigliosa che mi è capitata, essere “assunta” in una redazione di giornale… forse è stato il mio sogno da che ne ho ricordo, amo scrivere e non ne ho fatto mai mistero, ed oggi mi rendo conto che dopo più di centomila visite in pochi mesi, non solo per me questa testata giornalistica è una viva realtà!
Grazie Capo, per l’opportunità che mi hai offerto, per il tuo modo di essere, per le scelte di cuore che fai, per la spontaneità e la genuinità con la quale affronti questa avventura e con la quale lasci vivere ad una tua collaboratrice entusiasta, la stesura “libera” e vera dei contenuti. Perché scrivere articoli è espressione di sé, per me, è voler dire di più, è voler essere interpreti di un pensiero… presentando sul proscenio dell’attenzione, parole nuove!


Ho utilizzato gli Scialatielli Integrali de La Fabbrica della pasta Gragnano, mentre i pomodori sono quelli del Piennolo del Vesuvio di Casa Barone. Ringrazio entrambi questi sponsor per l’ottima qualità dei prodotti che mi hanno omaggiato e ringrazio Le creuset per le bellissime casseruoline che ho utilizzato per portare in tavola la mia pasta con le pezze. Per la ricetta di questa delizia, vi rimando al giornale: la pasta con i tenerumi