mercoledì 23 aprile 2014

Torta di Compleanno, la classica, con panna e fragole

Piatto da portata della collezione Impronte Blu di Wald

Nella borsa della spesa:
1 Pandispagna bianco da 4 uova, come da ricetta base
1 dose di Crema gialla, come da ricetta base
500 g di Fragole

Per decorare:
300 ml di Panna fresca da montare
50 g di Zucchero
100 g di Fragoline

Per la bagna:
100 ml di Acqua
50 g di Zucchero
50 ml di Alchermes



layer cake

Vi racconto il “come fare”:
La prima cosa da fare sarà preparare il vostro pandispagna, meglio se preparato con un giorno di anticipo, e per farlo vi rimando alla ricetta base già descritta qui.
Preparate la crema pasticcera seguendo la ricetta base, vi servirà una dose intera (400 ml latte e 100 ml panna, etc… vedi ricetta!) e dovrete, una volta pronta, lasciarla raffreddare per bene.
Nell’attesa che la crema gialla si raffreddi, potrete preparare la bagna: versate in un tegamino l’acqua e lo zucchero, portate sul fuoco e attendete che inizia a bollire; non sarà necessario mescolare, al bollore, lo zucchero si scioglie completamente formando uno sciroppo. Spegnete il fuoco e attendete che lo sciroppo raffreddi un po’, quindi aggiungete l’alchermes e mescolate.
Versate la panna in una ciotola, aggiungete lo zucchero e montate bene: la panna montata deve risultare ben ferma. Trasferite la ciotola in frigorifero e lasciate raffreddare fino al momento di utilizzarla.
Lavare le fragole e le fragoline, privando i frutti dei “cappellini” e poi lasciatele asciugare.
Siete pronti per montare la torta, operate come segue: tagliate il pandispagna in tre fette, posizionate la prima fetta su un piatto da portata e bagnate bene con la bagna all’alchermes. Versate sulla prima fetta di pandispagna la metà (circa) della crema pasticcera, posizionate sulla crema la metà delle fragole tagliandole a fette non troppo sottili. Imbevete bene, con la bagna e da entrambi i lati, la seconda fetta di pandispagna e posizionatela come strato sui precedenti; continuate con la seconda parte della crema gialla e le fragole restanti, anch’esse tagliate a fette. Chiudete la torta con la terza fetta di pandispagna ben imbevuto di bagna da entrambi i lati.
Trasferite la panna montata in una sacca da pasticcere e usatela per coprire/decorare la vostra torta e infine disponete a piacere le fragoline per creare il vostro decoro; tenete in frigorifero fino al momento di servire.

29 Marzo 2014, Buon compleanno a papà PdM

Un pizzico di :
Mi sono spesso cimentata nella realizzazione di torte di compleanno, sempre, in genere, inventate al momento e seguendo i gusti del festeggiato. A mamma PdM, ad esempio ho sempre dedicato cioccolato e… cioccolato. Al buongustaio, i contrasti di torte montate; Mentre a papà PdM, le classiche, per assecondare il suo desiderio di sapori tradizionali, classiche e non troppo elaborate come la caprese. Quest’anno, per il compleanno di papà, ho scelto qualcosa di ancora più classico, rispetto agli anni precedenti, si tratta della torta di compleanno per eccellenza: panna, crema gialla e fragoline.
Il risultato? Una torta fresca, gustosa, fruttata e all’apparenza leggera. Dico all’apparenza perché la panna non manca di certo, eppure la torta panna e fragole è così delicata ed in genere così apprezzata che di certo con lei non si sbaglia. La rifarò, perché a fronte di altre più complicate, ho preparato questa torta in pochissimo tempo ed ho ricevuto apprezzamenti inaspettati per essere una torta “combinata” al volo e senza troppo tempo dedicato


Per Torta di compleanno...