Cerca tra le mie ...:...ricette...:...

giovedì 2 febbraio 2012

Mini cake alle mele e nocciole


Nella borsa della spesa:
5 Mele golden mature (circa 600 g)
200 g di Zucchero (se lo amate, è ottimo quello di canna)
50 g di Nocciole
3 Uova
1 vasetto di Yogurt, per me alla vaniglia
70 g di Burro
200 g di Farina 00
½ bustina di Lievito per dolci
1 pizzico di Sale
1 Limone biologico, scorza e succo

Vi racconto il “come fare”:

Preparate gli ingredienti con modesto anticipo, tirando fuori dal frigorifero il burro, le uova e lo yogurt, in modo da farli “scaldare” a temperatura ambiente. Sbucciate le mele e affettatele finemente, ponendo le fettine in una terrina, quindi bagnatele con il succo del limone e preriscaldate il forno a 180°.
Con un robot da cucina, tritate grossolanamente le nocciole (non insistete troppo con le lame, rischierete di far rilasciare l’olio alle nocciole ottenendone una crema!) e miscelatele alla farina setacciata, al pizzico di sale e al lievito. Lavorate il burro morbido con lo zucchero, fino ad ottenere una crema, quindi incorporate lo yogurt, le uova – una per volta - la scorza di limone e per ultimo le polveri (farina mescolata a lievito, pizzico di sale e granella di nocciole).
Versate il composto così ottenuto a cucchiaiate in un apposito stampo per mini cake, io ho utilizzato uno stampo in silicone della Guardini. Riempite le formine per ¾ aggiungendo in mezzo un pezzettino di mela (le fettine che fino ad ora avrete tenuto a bagno nel succo di limone, ora scolate e utilizzate per farcire e per la guarnizione), terminate di riempire gli stampini fin quasi all’orlo e decorate la superficie di ogni mini cake con altre fettine di mela. Infornate in forno già caldo per 30-35 minuti circa e se gradite potrete servire le vostre tortine con una spolverata di zucchero a velo.



Un pizzico di :
Pensando a te, oggi – in PdM espresso – solo un haiku! Breve componimento a carattere lirico, piccolo come piccole sono queste cake ispirate alla torta presentata in precedenza. Componimento composto da 17 sillabe (5, 7, 5) tipico della tradizione poetica giapponese. Forse la mia passione per il Giappone si ridesta, tra cucina (prossimamente) e parole (odierne) che suonano più o meno così:

Mi colse sguardo
Blu, di mare velato!
Tempesta di cor…