giovedì 13 gennaio 2011

Pane alle olive verdi


Ultimo scorcio di queste feste, anche se il detto impone che sia l’epifania a portarle tutte via. In occasione di una bella giornata trascorsa insieme alla mia cara riccetta, collega e amica, il cibo in tavola ha riunito me, lei e i due consorti intorno a quattro chiacchiere, risate allegre e questo pane il cui profumo ha invaso l’ambiente domestico regalandoci la voglia di stare in pantofole, sul divano, come i membri di una bella famiglia che si ritrovano dopo tanto tempo… insieme a noi il monello alato

Volevo mostrarvi un frammento del nostro divertimento, della serenità di quella giornata e il pane alle olive in primo piano meritava di essere menzionato in apposita ricetta.

Ingredienti:
350 g di Farina 00
150 d di Farina manitoba
150 g di Acqua minerale
150 g di Latte p.s.
1 bustina di Lievito di birra secco (circa 7 g)
10 g si Sale (circa un cucchiaino da thé)
10 g di Zucchero (circa un cucchiaino da thé)
30 g di Olio evo
250 g di Olive verdi denocciolate

Esecuzione:
Dentro una capiente tazza pesare i liquidi (latte e acqua) che dovranno essere a temperatura ambiente o, preferibilmente, tiepidi, mai caldi (l’eccessivo calore uccide i lieviti!). Aggiungere ai liquidi sia il lievito in polvere, quello specifico per prodotti da forno, che lo zucchero, quest’ultimo ha la funzione di nutrire i lieviti ed agevolare il processo di lievitazione.
Al centro di una spianatoia miscelare le polveri rimanenti (le due farine e il sale), quindi impastare queste con i liquidi contenuti nella tazza e l’olio evo. Manipolare l’impasto fino ad ottenere un panetto liscio e non più appiccicoso sulle mani. Riporre l’impasto, dando a questo la forma di una pagnottella, su un piano infarinato e coprire con un telo: lasciare lievitare per 1 ora. Trascorso il primo tempo di lievitazione, stendere l’impasto con un mattarello quando al tutto la forma di un rettangolo su cui distribuire le olive denocciolate. Arrotolare l’impasto con sopra le olive a formare un salsicciotto e tagliare questo a pezzi lunghi circa dieci centimetri. Preparare sulla placca da forno un foglio di carta da forno e sistemare su questa i panini, coprire nuovamente con il telo e lasciare lievitare ancora 30 minuti. Al termine della seconda lievitazione cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti circa.
Questi panini hanno la tendenza a rimanere morbidi per i due giorni consecutivi alla cottura e sono ottimi sia per accompagnare il companatico che per essere gustati da soli.

Nel caso in cui voi possediate il Bimby potete procedere come segue:

Inserire nel boccale l’acqua, il latte tiepido, il lievito, lo zucchero. Chiudere il coperchio e miscelare il tutto per 20 sec vel.2. aprire nuovamente il coperchio e versare la farina, il sale e l’olio, chiudere e impastare 4 minuti vel.spiga. Poi seguire la procedura come sopra.