Cerca tra le mie ...:...ricette...:...

lunedì 17 ottobre 2011

Pane al farro bigusto

Un pane farcito, volevo proprio realizzarlo, nella versione a me più congeniale in questo mio periodo alimentare: quindi con farine di Kamut o di Farro, niente grano se si può evitare.

Spesso mi capita di aprire gli sportelli della credenza, senza nessun motivo apparente, solo con la voglia di farmi venir l’ispirazione. Avevo appena impastato la mia bella pagnotta, che sarebbe poi divenuta pane, quando eccolo lì che balza in avanti, facendosi largo tra germogli di soia, tonno e cipolline sott’olio: il pomodoro secco. Tra gli scaffali dei supermercati sono sempre più frequenti le nicchie di cibi “non canonici”, mi riferisco a quelli dichiaratamente biologici oppure a quelli preparati con farine diverse, a quelli che rispettano determinate intolleranze e così via. E la mia attenzione cresce, di volta in volta, tra questi scaffali, tentando di comperare alimenti un po’ più controllati: si sa che la materia prima è importante, ma allo stesso tempo per me è importante ingerire cibi non contaminati e possibilmente sempre votati al bio… viste le crescenti intolleranze collettive, che sfociano nel sociale. Difficile mettere d’accordo tutti, di questi tempi e quando si esce tra amici dalle differenti necessità, ancor più difficile trovare il localino che accontenta ogni esigenza!

Così questi pomodori secchi (biologici, per tornare all’argomento) che, galleggiando in olio rigorosamente extravergine d’oliva, erano dapprima venuti a casa con me da quegli scaffali di supermercato, si sono mostrati gai all’idea di finire dentro al pane!

Una pubblicità anni ottanta recitava: du gusti is mej che uan! Ecco che un semplicissimo pesto al basilico mi ha ricordato lo spot televisivo e la voglia di far chiocciole di pane al farro, bigusto!

Nota: Per questa ricetta ho utilizzato il bimby (vi riporto il procedimento più in basso), ma chiaramente la si può ricreare impastando direttamente a mano, sulla spianatoia, o con l’ausilio di una qualsiasi macchina impastatrice, la macchina del pane; mentre i pesti possono esser fatti con un qualsiasi robot da cucina che trita e frulla.


Ingredienti:
500 g di Farina di Farro
350 g di Latte intero
1 bustina di Lievito di birra secco (circa 7 g)
10 g si Sale (circa un cucchiaino da thé)
10 g di Zucchero (circa un cucchiaino da thé)
30 g di Olio evo

Per farcire:
100 g di Pomodori secchi sott’olio
100 g di Pesto al basilico

Per guarnire:
Semi di sesamo

Vi racconto il “come fare”:
Dentro una capiente tazza pesare il latte, che dovrà essere a temperatura ambiente o, preferibilmente, tiepido. Aggiungere in tazza sia il lievito in polvere, quello specifico per prodotti da forno, che lo zucchero, quest’ultimo ha la funzione di nutrire i lieviti ed agevolare il processo di lievitazione. Lasciar riposare alcuni minuti e intanto, al centro di una spianatoia miscelare la farina al sale, quindi iniziare ad impastare con il latte e lievito e l’olio evo. Manipolare l’impasto fino ad ottenere un panetto liscio e non più appiccicoso sulle mani. Riporre l’impasto, dando a questo la forma di una pagnottella, su un piano infarinato e coprire con un telo: lasciare lievitare per 1 ora. Intanto preparare i due pesti: versare nel boccale del vostro robot (nel mio caso il bimby) i pomodori secchi con un cucchiaio del loro stesso olio e tritare il tutto finemente. Se gradite, spolverizzate il pesto con del pepe nero macinato fresco. Mettere da parte e preparare il vostro pesto al basilico, se decidete di farlo in casa, viceversa potrete usarne uno di quelli già pronti.
Trascorso il primo tempo di lievitazione, stendere l’impasto con un mattarello quando al tutto la forma di un rettangolo su cui distribuire i due pesti, metà impasto con il pesto al basilico e metà impasto con il pesto al pomodoro secco. Arrotolare l’impasto, a formare una girella, dai due diversi lati – seguendo il verso dei due diversi condimenti - fino a far incontrare i bordi al centro. Preparare sulla placca da forno un foglio di carta da forno e sistemare su questa il pane farcito, coprire nuovamente con il telo e lasciare lievitare ancora 30 minuti. Al termine della seconda lievitazione, con un pennello bagnate la superficie del pane e distribuitevi sopra i semi di sesamo quindi cuocete in forno già caldo a 180°C per 30 minuti circa.

Nel caso in cui voi possediate il Bimby potete procedere come segue:
Inserire nel boccale il latte tiepido, il lievito, lo zucchero. Chiudere il coperchio e miscelare il tutto per 20 sec vel.2. Aprire nuovamente il coperchio e versare la farina, il sale e l’olio, chiudere e impastare 4 minuti vel.spiga. Poi seguire la procedura come sopra.


...questa ricetta ha partecipato ad un contest per saperne di più clicca QUI