giovedì 17 gennaio 2013

La rosticceria palermitana: Brioche ricotta e spinaci


Nella borsa della spesa:
Impasto Base per la rosticceria palermitana, mezza dose: clicca QUI per la ricetta
500 g di Ricotta, meglio se di pecora
500 g di Spinaci
3 cucchiaio di Parmigiano grattugiato
Sale e Pepe q.b.
Per decorare:
1 tuorlo d'Uovo
Semi di sesamo q.b.



Vi racconto il “come fare”:
Preparate il vostro impasto base per la rosticceria palermitana seguendo la ricetta che vi ho già raccontato QUI. Per una brioche grande (teglia da 28-30 cm di diametro) vi basterà solo mezza dose di impasto base (ingredienti per mezzo chilo di farina).
Nei tempi necessari alla lievitazione dell’impasto potrete preparare la vostra farcitura: lessate gli spinaci in abbondante acqua salata, appena cotti (i tempi di cottura dipenderanno dalla tipologia di spinaci utilizzati tra freschi o surgelati) scolate i vostri spinaci per bene, facendogli perdere per quanto possibile tutta l’acqua di cottura – se necessario strizzateli un po’! Trasferite in una terrina la ricotta, schiacciatela con i rebbi di una forchetta e, quando si saranno ben raffreddati, aggiungete gli spinaci. Amalgamate il ripieno e condite con sale e pepe a piacimento, se gradite potete aggiungere anche una spolverata di noce moscata, e con del parmigiano grattugiato.



Trascorsi i tempi di lievitazione del vostro impasto base per la rosticceria palermitana, dividete l’impasto in due parti, stendete con il mattarello la prima sfoglia (alta non più di 1 cm) e trasferitela nella teglia scelta per la cottura, che avrete precedentemente unto o foderato con carta da forno. Versate sulla prima sfoglia di impasto il condimento, distribuendolo per bene; stendete la seconda parte dell’impasto a formare una nuova sfoglia alta circa 1 cm che userete per coprire la brioche.
Sigillate bene i bordi della brioche, pigiando con le dita, poi battete il tuorlo d’uovo e usatelo, con apposito pennello da cucina, per “bagnare” tutta la superficie della brioche e terminate cospargendo con semi di sesamo.
Infornate in forno già caldo a 180°C per 35-40 minuti.



Un pizzico di :
La schiacciata ricotta e spinaci, mi ricorda le serate di festa, il sabato, le chiacchiere con gli amici. Mi ricorda le vigilie, di Natale, di Capodanno, quando qui da noi si usa preparare (o comprare) cibo facile da distribuire agli invitati, cibo goloso, veloce... quasi "manuale", fatto di pizze, sfincione, brioches. Perché? Perché la sera di festa è dedicata alla convivialità, alla voglia di giocare (tra tombola e carte, con una capatina in visita al mercante in fiera) e le case palermitane profumano di rosticceria, risuonano di risate e le massaie non desiderano perdersi pezzi di nulla per stare dietro ai fornelli...
La schiacciata ricotta e spinaci è il mio modo di accogliere gli amici, in un ambiente informale, nelle serate di festa in cui tutti possono e devono godersi il momento