Cerca tra le mie ...:...ricette...:...

mercoledì 23 gennaio 2013

Torta di Pandispagna con Crema al Limone e Frutta


Nella borsa della spesa:
1 Pandispagna bianco, fatto con 3 uova. Clicca QUI per la ricetta
Crema al limone, clicca QUI per la ricetta
Amarene sciroppate con il loro succo, nel mio caso si tratta di Amarene Fabbri

Frutta a piacere; per la mia decorazione ho usato:
1 Pera
1 Kiwi
1 Banana
1 Arancia
4 fettine di Ananas sciroppato

Per lucidare:
Gelatina alla frutta, io ho utilizzato Frescafrutta Gelée di Fabbri




Vi racconto il “come fare”:
Preparate il vostro pandispagna bianco con 3 uova e senza lievito, seguendo la ricetta che vi ho già raccontato QUI, versatelo e cuocetelo in una ciotola (per ottenere la forma a calottina) da forno, ben imburrata e infarinata, del diametro di 20 cm. Una volta cotto, lasciate raffreddare bene il pandispagna prima di procedere al montaggio della torta e intanto preparate la crema al limone seguendo la ricetta QUI.
Avete tutto pronto e potete procedere al montaggio del cesto alla frutta: tagliate la calotta superiore del pandispagna lasciando intatto il bordo per uno spessore di almeno 2 cm. Ricavato questo incavo, procedete a “bagnare” per bene tutto il pandispagna (che altrimenti risulterà asciutto e stopposo) quindi non solo l'interno, anche il bordo. Per farlo potrete utilizzare il succo dell’ananas sciroppato o, se gradite una bagna alcolica che richiami il gusto della crema, del limoncello diluito al 50% con acqua.



Bagnate ancora il pandispagna, sia l’incavo che il bordo, con il succo delle amarene sciroppate poi iniziate a farcire. Disponete sul fondo uno strato di Amarene Fabbri, sopra una buona dose di crema al limone e terminate con dei giri di frutta fresca alternata a fettine di ananas sciroppato e amarene. Infine lucidate la torta con della gelatina alla frutta, io ho utilizzato Frescafrutta Gelée di Fabbri.

Un pizzico di :
Una cena tra amici che si rispetti è sempre contornata da sorrisi, parole amichevoli e buon cibo… se poi si sorseggia un vino e si ride di cuore, allora l’atmosfera è proprio perfetta.
Adoro ricevere in casa, pochi intimi alla volta essendo il nostro nido, casetta al marzapane mia e del buongustaio, piccola e poco propensa alla confusione; ma amo anche essere accolta attorno al focolare altrui: quando gli amici vengono da noi, cucino, quando siamo noi ad andare, mi improvviso pasticcera!



All’invito di questa coppia di amici, il cesto di pandispagna alla frutta e crema al limone, la versione invernale dato che una versione più estiva era già stata raccontata, ci ha accompagnati ed è stato il nostro dolce dono e lì abbiamo trovato il calore e quelle risate desiderate, il calice pieno e un profumino invitante