Cerca tra le mie ...:...ricette...:...

mercoledì 26 marzo 2014

Torta al cocco, pistacchi e sbuffi…

Ricetta per il Bimby

Nella borsa della spesa:
200 g di farina di Cocco + il necessario per la tortiera
100 g di granella di Pistacchi
200 g di Zucchero di canna integrale
4 Uova
½ Limone, la scorza

Per farcire:
Crema di cacao e nocciole – io ho utilizzato Nocciolata Rigoni di Asiago un prodotto biologico e senza glutine!

Per decorare:
Zucchero a velo
Cacao in polvere

Nota all'etichetta "Ricette Senza": Ricetta senza Glutine, Latte e Latticini compreso Burro (attenzione però alla crema di farcitura che utilizzate) e senza Lievito

  
 

Vi racconto il “come fare” – Ricetta adattata all’uso del Bimby:
Per prima cosa, preriscaldate il forno a 180 °C.
Versate nel boccale lo zucchero e la scorza di limone: tritate per 20 sec. vel. 10.
Aggiungete la farina di cocco, la granella di pistacchi e le uova: impastate per 30 sec. vel.5.
Otterrete un composto ben compatto e granuloso, “rustico”, caratteristica che la torta manterrà piacevolmente anche da cotta.
Oleate e infarinate, con farina di cocco, una tortiera - io ne ho utilizzata una da 24 cm di diametro e a cerchio apribile. Versate in tortiera il composto e sistematelo, livellandolo, con una spatola. Cuocete in forno già caldo per 35-40 minuti o fino a perfetta doratura.



Da fredda, recuperate la vostra torta dalla teglia e decoratela per metà con zucchero a velo e per metà con cacao. Infine, trasferite la crema di cacao e nocciole in una sacca da pasticcere e farcite (bucando con la bocchetta la superficie della torta, in modo da farcire in profondità) il dolce con sbuffi di Nocciolata Rigoni di Asiago.




Un pizzico di :
Questa torta ha un gusto rustico davvero molto particolare, preparata per concludere in dolcezza una cena tra amici, è stata apprezzata con piacere grazie al suo essere non troppo stucchevole, dolce al punto giusto e con sbuffi di perfetta golosità che trovano approdo in una crema, di cacao e nocciole, che emerge a sbuffi dalla superficie bicromatica.
Ho preso l’idea – nella composizione dell’impasto - da una torta di origini spagnole tipica della Galizia, la torta alle mandorle di Santiago, un dolce semplicissimo da preparare, quanto buono, e in cui l’unica farina usata è proprio quella di mandorle; ne avevo già reinterpretato il gusto, in una versione solo al cocco, e dato che ci era tanto piaciuta, ho fatto tris in questa versione al cocco, pistacchi e sbuffi… perché come spesso ho affermato, per noi golosi indecisi, du gust in mei che uan

Per Torte e Dessert...