lunedì 10 maggio 2010

Il mio Orto in Vaso

Impresa forse davvero titanica, lo spazio che ho a disposizione è limitato ad una piantana lunga 1m e larga 30cm, però il desiderio è tanto e la vita cittadina troppo rigorosa per non essere infranta con pratiche bizzarre.
Il mio terrazzino, un pozzetto di luce lungo e stretto, è l'unico sfogo del nido casalingo ed è fonte di luce diretta seppure i raggi di sole penetrano a stento e solo nelle ore mattutine. Ecco perché ritengo l’impresa vagamente improba per quelle piccole talee innestate ieri mattina sul terreno della piantana.

Prezzemolo&Basilico

Posizionati all’estremità sinistra della piantana, stanno benissimo a mezz’ombra come pure sotto il sole diretto. Il prezzemolo va annaffiato spesso, il basilico richiede annaffiature generose ed entrambe le piante amano il terreno costantemente umido. Steli fiorali o apici vegetativi, in entrambi i casi, devono essere tagliati spesso per fare crescere le piante sempre più rigogliose.



Menta&Timo

Posizionati all’estremità destra della piantana, richiedono sole...! La menta gradisce annaffiature generose, soprattutto in estate e mai sulle foglie perché l’evaporazione dell’acqua residua fa perdere alla piantina gli oli essenziali. Per il timo l’irrigazione deve essere buona seppure molto contenuta nelle quantità e il terreno non deve mai ristagnare e presentarsi zuppo, non è particolarmente esigente d’acqua anche se l’annaffiatura costate le consente lo sviluppo delle parti verdi.




Pomodori Datterino – tutta la parte centrale della piantana l’ho dedicata al pomodoro, sono sei talee in tutto e spero che almeno alcune di queste riescano ad attecchire anche se lo spazio a disposizione è minimo. L’accortezza che ho avuto è stata quella di posizionare, a zigzag, le piantine distanti circa 15cm una dall’altra. Ho letto che la pianta può raggiungere anche i due metri, ha un portamento rampicante che la fa estendere in altezza e per tale motivo necessita di un supporto che la sorregga. Se dovessero attecchire i miei datterini potrei dunque sfruttare proprio l’altezza, che è l’unica ad abbondare, sostenendo i pomodori con delle canne di bambù sistemate a fianco. Le annaffiature devono essere abbondanti nel periodo della fruttificazione, che ovviamente speriamo abbia luogo.

Semi di Asparagi – ebbene si, ho provato anche questo. Non sono affatto certa che quei semini piccoli, tondotti e neri daranno vita agli asparagi, in vaso poi…! Li ho seminati lungo tutto il fianco, per il metro di lunghezza, più interno della piantana a circa un centimetro sotto la terra fresca. Questa si che è fantascienza, però ci voglio credere.