lunedì 30 settembre 2013

La frutta del Buongustaio: macedonia destrutturata


Nella borsa della spesa (per 4 persone):
3 Pere
2 Mele gialle
2 Banane
1 grappolo di Uva bianca
4 Prugne
1 Pesca
1 Limone, il succo
Miele q.b., il mio è Mielbio Arancio di Rigoni di Asiago
Zucchero di canna q.b.
Amarene sciroppate con il loro succo
Per la crema di frutta:
30 g di Burro
50 ml di Latte
2 cucchiaini di Zucchero



Vi racconto il “come fare”:
Pulite, lavate e mondate tutta la frutta. Affettate 1 mela e 1 pera, tenetele da parte, poi riducete in tocchetti (da macedonia) tutta la frutta restante e cospargete di succo di limone, questo eviterà l’ossidazione e l’inscurimento della macedonia.
Dalla frutta così preparata, versate in un robot da cucina tutte le prugne e una parte di frutta mista (per un totale di 300 g), aggiungete il burro, il latte e 2-3 cucchiaini di zucchero: frullate a massima potenza e fino ad ottenere una crema molto liscia e setosa.
I piatti di frutta del buongustaio sono pronti per essere montati. Su ogni piatto, disponete da un lato alcune fettine di mela alternate a fettine di pera, su un altro lato disponete parte della macedonia, al centro disponete un bicchierino contenente una dose di crema di frutta e sul lato rimanente, un "rivolo" di zucchero di canna. Condite il tutto con miele, sulle fettine di mela e pera, amarene sciroppate con il loro succo, sulla parte di macedonia.
Riponete in frigorifero fino al momento di servire.



Un pizzico di :
Quando il mio buongustaio crea… così avrei dovuto intitolare il post :)
Quella che vi ho raccontato è una ricetta frutto dell’immaginazione e dell’ingegno del mio maritino. Certo, un po’ l’ho aiutato (più precisamente nel montare il piatto in tutte le sue componenti), ma questa macedonia destrutturata è una sua particolare ricetta: fatta, pensata, proposta e realizzata per un dolce fine pasto domenicale. È venuta così bene, sia nel gusto che nell’aspetto che ho pensato subito di far due scatti e di condividerla con tutti voi. Mi piace molto l’idea di inserire in questa cucina virtuale, di quando in quando, ricette del buongustaio travestito da Gusteau… grazie amore (!) e dilettati in cucina più spesso ^_^