mercoledì 6 aprile 2011

Tramezzino all'italiana e pane di kamut in cassetta



Kamut, nell'antico Egitto con questo termine veniva indicato il grano ed il pane che oggi ne deriva è molto simile al nostro eppure il sapore appare più rustico, ricercato, più naturale. Sarà perché scoprire sapori nuovi ci induce ad apprezzarli oltremodo, o solo perché in verità questo cereale ha grandi proprietà organolettiche, fatto sta che il pane di Kamut è una realtà che prende piede più che mai, oggi fa tendenza, e in ricordo di un periodo felice noi ci siamo deliziati nel gustarlo in cassetta.
Un viaggio di nozze in Egitto, un paese che tra tutti merita rispetto, attenzione, merita pace, serenità e uno sguardo attento verso un popolo orgoglioso che affonda radici in dinastie che hanno creato e distrutto tutto.
Mi sono resa conto, passeggiando per il Museo Egizio del Cairo, circa un anno e mezzo fa, che davvero la nostra invenzione si ferma alla pura fantasia, o fantascienza: gli Antichi Egizi insegnano ancor oggi con la maestosità delle loro opere e con l'ingegno delle trovate. Suppellettili, oggetti, gioielli, cura personale, indumenti intimi, noi non abbiamo inventato nulla... solo copiato.



Ed io tento di ricopiare il gusto del loro pane e lo modifico per le mie esigenze di tramezzino. Il Kamut ha meno forza delle nostre farine, meno glutine e quindi stenta a lievitare però tale fastidio può essere ovviato in due modi. La preparazione con il lievito madre oppure una preparazione a breve lievitazione e con l'aggiunta di un grasso, nel mio caso burro e non olio. Ho scelto di fare il pane in cassetta per provare la mia nuova cassettina con coperchio e perché con questa ricetta, battezzata tramezzino all'italiana per la presenza dell'uovo sodo che mi fa tanto pensare al nostro bel Paese, voglio ricordare la bella stagione, i bei momenti vissuti e riempire il paniere del mio pic nic virtuale tra obelischi, statue, mummie e piramidi.

Ingredienti per il pane in cassetta:
500 g di farina di Kamut
240 g di Latte (o acqua)
5 g di Lievito di birra secco
30 g di Zucchero grezzo di canna
30 g di Burro
10 g di Sale

Ingredienti per il tramezzino:
2 Fette di pane in cassetta
Maionese con aceto balsamico, Cascina San Cassiano
1 Uovo sodo
Pepe verde macinato al momento
2 foglie di Lattuga



Vi racconto il “come fare”:
Preparate il pane in cassetta come segue: riscaldate il latte, dovrà essere tiepido e non bollente, sciogliendovi dentro il burro, lo zucchero e il lievito disidratato. Disponete la farina sulla spianatoia e aggiungete il sale, fate la classica fontana e praticate un buco al centro quindi iniziate ad aggiungere il latte con i restanti ingredienti già sciolti dentro. Impastate il tutto fino ad ottenere un panetto compatto e liscio. Lasciate lievitare 30 minuti. Oleate uno stampo a cassetta (dimensioni 30x12x10), dividete il panetto in tre parti uguali dalle quali dovrete ottenere tre palline. Posizionate le palline di impasto dentro lo stampo, chiudete il coperchio (o coprite con un canovaccio se il vostro stampo non è dotato di coperchio) e lasciate lievitare altri 30 minuti o comunque fino al raddoppio di volume. Infornate in forno caldo a 180°C per 30 minuti circa, con la cassettina coperta.
Appena il pane sarà freddo, affettatelo, tostatelo e componete il tramezzino usando due fette di pane. Spalmate sulle fette di pane la maionese, distribuite su una fetta l'uovo, il pepe, la lattuga e coprite con la restante fetta.

Ricetta con il Bimby:
Mettete nel boccale il latte, lo zucchero, il burro e il lievito – 1 min. 37°C Vel. 3
Aprite il coperchio e aggiungete la farina e il sale – 3 min. Vel. Spiga
Ottenuto l'impasto si prosegue come descritto sopra con i due tempi di lievitazione a 30 minuti.

...questa ricetta ha partecipato ad un contest per saperne di più clicca QUI