martedì 1 giugno 2010

Torta di mele e uvetta


Una morbidissima torta per chi ama l’accostamento, a mio avviso blasonato, delle mele con l’una passa. Un dessert leggero, adatto come dopocena da offrire con un bicchiere – senza piede e un po’ panciuto - di Rhum liscio. Altre varianti alcoliche da accompagnare al dolce possono essere il limoncello – in questo caso servito ghiacciato in bicchierini altrettanto ghiacciati - o il sicilianissimo calice di vino Marsala che esiste in mille varianti e sfumature: all’uovo, alla mandorla, alla fragola, al caffè etc…
In ognuno di questi casi si può adattare l’aroma della Torta scegliendo lo stesso liquore sia da offrire che per la parte da destinare all’impasto del dolce.

Ingredienti:
100 gr. di Burro
100 gr. di Zucchero
4 cucchiai di Latte
2 Uova
150 gr. di Farina
50 gr. di Fecola di patate
1 busta di Lievito per dolci
1 busta di Vanillina
2 cucchiai colmi di Uva sultanina
4 Mele
Rhum, Limoncello o Marsala – per aromatizzare
Zucchero a velo – per decorare


Procedimento:
Accendere il forno e lasciare che preriscaldi alla temperatura di 180°C, intanto mettere l’uva sultanina a bagno in acqua tiepida per lasciarla idratare. In un pentolino versare il latte ed il burro tagliato a tocchetti, riscaldare a fuoco molto moderato, far sciogliere il contenuto poi passare il burro fuso in una ciotola. Aggiungere lo zucchero al burro, lasciare assorbire rimestando con un leccapentole, aggiungere un uovo per volta quindi la farina e la fecola e per ultimo il lievito e la vanillina. Amalgamare bene l’impasto quindi aggiungere l’una sultanina, scolata dell’acqua in cui è stata a bagno, e una spruzzata del liquore prescelto per aromatizzare. Sbucciare le mele e ridurle a fettine molto sottili, aggiungerle all’impasto rimestando il tutto per bene. Imburrare e infarinare una tortiera, io ho utilizzato una tortiera a cerniera apribile da 26 cm di diametro però se desiderate una torta più alta sarà bene utilizzare una tortiera più piccola, ad esempio da 24 cm. Versare il composto nella tortiera e cuocere in forno ormai caldo per 40 minuti, a cottura ultimata lasciare il dolce in forno chiuso e spento per altri 10 minuti. Far raffreddare la torta, su una gratella, quindi servire fredda con una spolveratura di zucchero a velo e, se gradite, un pizzico di cannella.



Alla ricerca della regina